mercoledì 20 maggio 2009

LISTA PRODOTTI TESTATI SU ANIMALI


-->


Purtoppo sono ormai tantissime le aziende che testano i propri prodotti sugli animali, ecco i prodotti da evitare:


Questo articolo è ormai del 2009 e molte cose sono cambiate a partire dalle leggi quindi ho preferito eliminare la lista in quanto non posso più garantire che sia aggiornata, quindi per evitare di dare informazioni sbagliate vi rimando ad altre fonti.

Ecco una lista completa nocruelty

50 commenti:

  1. DIREI CHE IL GENERE UMANO FA SCHIFO.
    MA PENSATE A CHE C'è DENTRO ALLE COSE CHE CI SPALMIAMO, BEVIAMO , MANGIAMO...PRIMA LE TESTANO SUGLI ANIMALI PERCHè NEMMENO LORO SANNO QUANTO TOSSICHE SIANO...ANDIAMO BENE...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ai proprio ragione e semplicemente uno schifo il genere umano ,mi vergogno di esserlo

      Elimina
  2. perchè non usare le erbe naturali?

    RispondiElimina
  3. Mamma mia rimango ogni volta senza parole... E la gente che tutti i giorni vede dalle loro case degli assassini senza saperlo... A me , me ne fraga ma ad altre se sono capaci di fare del male a un altro essere umano figuriamoci se interessa a loro degli animaletti :()

    RispondiElimina
  4. Isabella Milan11 agosto 2009 23:00

    Questa immagine mi colpisce più di qualsiasi parola...

    RispondiElimina
  5. praticamente tutto ciò che ci circonda...che vergogna nel 2009!!!

    RispondiElimina
  6. non avrei mai creduto di vivere immezzo ad una marea di assassini e di aziende che vendono prodotti sporchi di sangue ...praticamente tutti...e poi da dove si comincia?quale prodotto è fuori?

    RispondiElimina
  7. E' difficile evitare tutti questi prodotti, sono una caterba.

    RispondiElimina
  8. La prossima volta allora offritevi volontari per far testare su di voi questi prodotti, oppure non lamentatevi se usandoli vi verranno eritemi, sfoghi o reazioni allergiche.
    Mettetevi in testa che altri modi per provare medicine e prodotti non esistono, o cosi oppure smettete di lavarvi e profumarmi. Per quanto mi riguarda preferisco sacrificare 2 miliardi di topi/conigli per salvare anche solo una vita umana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vengono scarificati cani gatti ....la sperimentazione avviene procurando torture inutili e senza anestesia!!!!!mi stupisco ancora della crudeltà umana,,,vai su internet e guarda negli occhi quei poveri animali mentre li stanno torturando...se resisti ...peggio per tè!!!!

      Elimina
    2. all'anonimo del 15 agosto
      1)anche se fosse mi terrei i mille eritemi, senza protestare, cambierei prodotto
      2) i metodi alternativi esistono... anche perchè gli animali sono molto diversi da noi e la veridicità dei risultati di questi test è spesso messa in dubbio
      3) quest'ultima affermazione (sacrificare due miliardi di animali piuttosto che un uomo) è inqualificabile, fonte per me di rabbia, disgusto e vergogna di appartenenza alla razza umana.
      In base a quali leggi, principi, e soprattutto chi avrebbe mai deciso la loro inferiorità rispetto a noi? Da dove avremmo strappato il diritto di poter sperimentare su di loro per i nostri 'porci comodi'? Solo perchè siamo in grado di farlo?
      Vergognamoci.
      Le persone che fanno questo ragionamento sono inqualificabili per me.
      Vergognamoci

      Elimina
    3. Spero tanto che tu rinasca topo,gatto,coniglio o scimmia! E poi vediamo che ne pensi.

      Elimina
  9. Vi pregherei di fare piuttosto un elenco dei prodotti NON testati sugli animali, almeno uno li memorizza e li cerca.
    Purtroppo la lista pubblicata è troppo lunga e viene l'angoscia perchè ci si sente accerchiati da gente senza scrupoli e senza un minimo di umanità.
    Forse è meglio presentare le cose dal lato positivo. Ci sarà pur qualcuno che non fa queste cose!

    RispondiElimina
  10. all'anonimo delle 11.52 di oggi: ma che imbecille! sappiamo benissimo, dopo anni ed anni di esperimenti atroci, quali siano le sostanze tossiche che creano reazioni allergiche! perché andare avanti? cosa cerchiamo? la perfezione? un prodotto sempre migliore?
    e, soprattutto, quanto sei ignorante!
    secondo te perché continuano a fare test sugli animali? per le sovvenzioni! o pirla! solo per soldi. e, tuttavia, credo che anche per quanto concerne i farmaci bisognerebbe testarli sugli uomini, dato che è stato dimostrato quanto sia differente ed inutile testarli su di un essere vivente che non sia umano!
    INFORMATI PRIMA DI SCRIVERE! L.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sn perfettamente d'accordo con l'anonimo delle 15:26 del 15 agosto 2009, ma sarà difficile evitare tutti questi prodotti...

      Elimina
    2. Sn d'accordo con l'anonimo delle 15:26 del 15 agosto 2009, perchè gente ignorante ed egoista come l'anonimo delle 11:52, mi fanno riflettere su chi siano i veri animali, e cioè non quelli in gabbia. Però nonostante io mi sforzi di non comprarli, sarà estremamente difficile evitarli tutti...

      Elimina
  11. Lorella Fiorentini15 agosto 2009 22:05

    da anni ho smesso di acquistare prodotti per l'igiene domestica o personale, sostituiti con bicarbonato, aceto (che autoproduco), acido citrico, panni di recupero (vecchi lenzuoli o asciugamani o tovaglie...)
    anche per la lavatrice ho eliminato i detersivi ed i vari additivi: noci lavanti, percarbonato (invece dell'omino bianco), acido citrico (bianchi) o aceto (colorati) al posto dell'ammorbidente e dell'anticalcare.
    Invece del dentifricio uso il sapone di marsiglia (strano, ma efficace e meno inquinante).
    per struccarmi uso un panno di microfibra umido,
    perfetto anche con il mascara più tenace...
    Fazzoletti di stoffa tovaglioli di tela e stracci vecchi sono molto più efficaci delle versioni monouso cartacee.
    per quanto riguarda i prodotti alimentari confezionati li acquisto solo se provenienti dal mercato equo-solidale e biologici.
    eccetera....
    Magari questo post può essere di ispirazione a qualcuno!!!

    RispondiElimina
  12. Sono perfettamente d'accordo con l'anonimo delle 11.52, per quanto io non sopporti questi esperimenti vi invito a sottoporre i vostri figli o voi stessi direttamente a tutto ciò.
    Magari chi gli ha risposto può anche avere ragione, ma la sua estrema maleducazione, i suoi insulti e la sua incapacità di condurre un dialogo in modo sereno e civile mi portano ad evitare aprioristicamente il suo intervento.

    RispondiElimina
  13. Ritengo sia difficile dare un giudizio o meno alla situazione, io detesto chiunque provochi dolore negli altri, e in questi altri io considero gli animali come miei pari.
    é altresì vero che dalla lista qui sopra in effetti si evince che non si possa + comperare assolutamente nulla!
    Vergognoso...
    Purtroppo è vero che esistono i prodotti equo-solidali e biologici... ma sono molto + cari dei prodotti che si comperano ad esempio al discount.. io non posso permettermi di fare la spesa con prodotti biologici che costano molto d + ...
    Quindi non vedo soluzione ...
    tristemente cercherò di evitare il + possibile in prodotti di marca qui sopra elencati, cosa che già faccio per via dei costi che hanno, rischiando però di cadere in prodotti altresì testati sugli animali ma che non si sa che lo siano...
    Bel problema non trovate??

    RispondiElimina
  14. Capisco e condivido per molti aspetti lo sdegno che molti di noi provano nel sapere che moltissimi, se non tutti, i prodotti chimici immessi nel mercato sono previamente testati su animali "da laboratorio"; probabilmente è ancora piu mostruoso pensare che esistano ceppi genetici selezionati di cavie che nascono, vivono e muoiono solo per questo scopo. Gli animali, non so se hanno un anima, ma certamente meritano un rispetto pari a qualsiasi altro essere vivente dotato di facolta cognitive superiori (l uomo). Pero mi piacerebbe sottolineare ad uso esclusivo dei piu radicali che, se realmente sono convinti di quanto scritto nei post precedenti, in nome della coerenza dovrebbero avere la decenza di non usufruire delle attuali cure farmacologiche, come dei presidi medicali, come dei mezzi diagnostici; parimenti nn dovrebbero nutrirsi con moltissimi prodotti alimentari ed ipoallergici certificati. Poi sarebbe altrettanto coerente non usufruire di mezzi di aviazione di qualsiasi genere e cosi via.
    Immagino che qualcuno possa cogliere polemica in quello che dico e scrivo, pero sappiate che vadere un povero animaletto contorcersi per un prodotto chimico in sperimentazione mi fa lo stesso male che potrebbe fare a qualsiasi uomo dotato di un minimo di amore per se stesso e per quello che lo circonda. Pero devo anche dirvi che preferisco vedere una cavia contorcersi piuttosto che un essere umano, perchè ancora sono convinto che la vita di un uomo vale piu di quella di un (povero) topino. Amo gli animali nella stessa misura in cui amo le persone, però la sicurezza di una persona credo sia un bene assoluto. Si è vero, probabilmente si potrebbe fare un uso piu razionale e coscenzioso degli animali nella sperimentazione, pero capire il limite è difficile e sbagliare potrebbe costare un po di vite...pero no di cavie.

    RispondiElimina
  15. non ho parole.....

    RispondiElimina
  16. io ritengo molto interessante la richiesta dell'anonimo delle 14:01 che diceva di publicare una lista dei prodotti consigliati, altrimenti la vedo dura idovinarli! debora da la spezia.

    RispondiElimina
  17. Beh ho scritto questo post e già sapevo che avrei avuto molti commenti. In effetti è difficilissimo dare un giudizio sul discorso in generale, a me sinceramente la cosa che mi ha creato più sdegno sono stati i test dell'eukanuba e della iams, diciamo che la vedo come un controsenso. Sappiamo tutti che per comprare quei prodotti cosi costosi e per molti di noi non abbordabili, bisogna avere un profondo amore per gli animali. Infatti è proprio questa la cosa che mi lascia senza parole, proprio coloro che amano a dismisura gli animali, si ritrovano a comprare (senza saperlo) tutti i giorni migliaia di pezzi di questi prodotti. Beh fa un effetto strano o no? Per quanto riguarda i farmaci qui ci sarebbe da fare un lungo discorso. Per i prodotti di bellezza invece vorrei dire che i prodotti attualmente in circolazione sono già testai e ritestati, allora perchè proseguire con i test? Perchè non ci basiamo sui vecchi prodotti visto che funzionano? Ve lo dico io, perchè c'è una continua guerra tra le aziende che per accaparrarsi la maggioranza dei clienti tra un po inventeranno un dopobarba che funzioni anche da viagra. Quindi secondo me la verità sta nel fatto che sempre più spesso gli animali vengono considerati oggetti.

    RispondiElimina
  18. e continuano ad esistere QUELLI che "pensano"che testare sugli animali serva ad evitare eritemi o altro, all'essere umano.........!!!..IL LAVAGGIO DEL CERVELLO CHE CI VIENE FATTO FIN DAI PRIMI ISTANTI DI VITA E' POTENTE.....-una rieducazione umana e' possibile, il problema e' il tempo.il pianeta e' sfinito.--ALL'ANONIMO(11,52)E' molto triste leggere le tue risposte da cui si deduce quello di cui sei infarcito.Frasi fatte e molta ignoranza in materia.L'alternativa alle crudelta' sugli animali esiste ma tutti quelli che su questo pianeta GUADAGNANO sulla vivisezione, non sono certamente disposti a rinunciarvi.-GLI ERITEMI SULLA TUA PELLE NON VENGONO PERCHE' UN PRODOTTO NON E' STATO TESTATO SU UN POVERO ANIMALE IN UN LURIDO LABORATORIO.....informati e scopri il vero senso della parola VITA.di cui tutti gli esseri viventi e senzienti hanno diritto,non solo tu.Inviato: 31 luglio 2006

    1

    The following declaration seeking an end to the use of primates in research was made by ADI and 25 other animal groups, and academics who attended the Fifth World Congress on Alternatives and Animal Use in the Life Sciences in Berlin in 2005. La seguente dichiarazione alla ricerca di un termine per l'utilizzo dei primati nella ricerca è stata fatta da ADI e 25 gruppi di altri animali, e gli studiosi che hanno partecipato al V Congresso Mondiale sulle alternative e uso degli animali nelle scienze della vita a Berlino nel 2005. After the Congress, ADI called on other organizations and individuals worldwide to sign up to what is now called The Berlin Declaration, and 70 groups have joined the Declaration: Dopo il Congresso, ADI ha invitato le altre organizzazioni e individui di tutto il mondo a firmare fino a che ora è chiamato La dichiarazione di Berlino, e 70 gruppi hanno aderito alla Dichiarazione:

    RispondiElimina
  19. per ANONIMO che giustifica le crudelta' sugli animali-Nel '99 è nata una società di nome SHAC per combattere e far chiudere definitivamente Huntingdon Life Sciences (HLS),
    AIUTIAMOLI!!(Clicca qui per firmare: http://firmiamo.it/facciamochiuderehuntingdonlifesciences NON SI PUO' RIMANERE INDIFFERENTI A QUESTA MATTANZA DI ANIME INNOCENTI!!
    FACCIAMO CHIUDERE QUESTO SCHIFO! E PER FARLO, BISOGNA COLPIRE FINANZIATORI, FORNITORI, AZIONISTI, BANCHE E SOPRATTUTTO I CLIENTI!! IN QUESTO CENTRO OGNI GIORNO MUOIONO IN MODO ATROCE, TORTURATI, SEVIZIATI E MALTRATTATI PIU'DI 500 ANIMALI TRA PRIMATI, BEAGLES, GATTI, TOPI, CAVIE, PESCI, MAIALI ECC..PER ESPERIMENTI ASSURDI E INUTILI!!Cliccate qui per firmare:http://firmiamo.it/facciamochiuderehuntingdonlifesciencesPer informazioni più dettagliate, visionare foto/video, capire quali sono le grandi marche che tutti noi conosciamo, gli azionisti e i fornitori che contribuiscono a questa tortura andate sui siti:http://www.stophls.net/ (in italiano)
    http://www.shac.net/ (sito ufficiale Shac in inglese)
    http://www.huntingdon.com/ (sito ufficiale HLS in inglese)

    RispondiElimina
  20. 10 COSE CHE NON DOVRESTE SAPERE RIGUARDO AL ..
    - il vaccino anti-influenza suina, in questo momento in fase di preparazione per iniezioni di massa non è mai stato testato e non verrà testato prima che le iniezioni abbiano inizio. In Europa,l’Agenzia europea per i medicinali sta permettendo alle compagnie di saltare il processo di sperimentazione .
    Non c’è assolutamente alcun dato sulla sicurezza dell’uso di coadiuvanti in bambini piccoli e donne incinte( gruppi che i fornitori stanno bersagliando più aggressivamente)
    Nel 1976 un vaccino anti-influenza suina causò danni irreparabili al sistema nervoso di centinaia di persone. I medici diedero al problema un nome, per far sembrare che sapessero ciò di cui stavano parlando: sindrome di Guillain-Barré. (NON lo chiamarono mai “Sindrome da Vaccino Tossico”- sarebbe stato troppo informativo!) Sono tante le cose che non vi verranno mai raccontate dalle autorità ..
    "Le 10 cose che non dovreste sapere" riguardo al vaccino anti-influenza suina
    1 – La produzione del vaccino è stata “affrettata” e il vaccino non è mai stato testato sugli uomini. Ti piace recitare la parte della cavia umana per Big Pharma? Se sì, mettiti in fila questo autunno
    2 – I vaccini anti-influenza suina contengono pericolosi coadiuvanti che causano una reazione infiammatoria nel corpo. Questo è il motivo per cui si sospetta che causino autismo e altri disturbi neurologici.
    3 – Il vaccino potrebbe, in realtà, aumentare il vostro rischio di morire di influenza suina alterando (o sopprimendo) la risposta del vostro sistema immunitario. Manca anche qualunque prova che perfino il vaccino anti-influenzale per l’influenza stagionale offra significativa protezione . I vaccini sono lo “snake oil” [uno dei vari liquidi venduti come medicine nei medicine show itineranti ma in realtà inefficaci, ndt] della medicina moderna.
    4 - I dottori non hanno ancora capito perche'i vaccini anti-influenza suina del 1976 paralizzarono così tante persone.Ciò significa che non sanno assolutamente se il prossimo vaccino potrebbe causare gli stessi effetti devastanti.
    5 – Se il vaccino ti uccidesse, le case farmaceutiche non ne sarebbero responsabili. Il governo statunitense ha garantito alle case farmaceutiche completa immunità dalla responsabilità da prodotto per quanto riguarda il vaccino. Grazie a questa immunità, le case farmaceutiche non hanno alcun incentivo a produrre vaccini sicuri, in quanto vengono pagate soltanto sulla quantità, non sulla sicurezza
    6 – Nessun vaccino anti-influenza suina funziona tanto bene quanto la vitamina D nel proteggervi dall’influenza. Questo è un dato di fatto scientifico scomodo che il governo statunitense, la Food and Drug Administration [“Agenzia per gli alimenti e i medicinali”, ndt] e Big Pharma sperano la gente non realizzi mai.
    7 – Anche se il vaccino anti-influenza suina funzionasse veramente, da un punto di vista matematico, se tutti attorno a te assumeranno il vaccino, tu non ne avrai bisogno !!
    8 – Le compagnie farmaceutiche stanno facendo miliardi di dollari dalla produzione di vaccini anti-influenza suina. Quei soldi escono dalle tue tasche—anche se non ti lasci far fare l’iniezione—perché tutto viene pagato dai contribuenti.
    9 – Quando le persone comiceranno a morire in grandi numeri per l’influenza suina, sii certo che molti di loro saranno proprio coloro che si sono vaccinati contro l’influenza suina. I dottori giustificheranno l’accaduto con la logica tipica di Big Pharma: «Il numero dei salvati è assai superiore a quello dei deceduti.»
    10 – I centri per il vaccino anti-influenza aviaria che salteranno fuori ovunque nei prossimi mesi non saranno completamente inutili: infatti forniranno un modo semplice per identificare larghi gruppi di persone veramente stupide. (Peccato non ci sia qualche tipo di inchiostro blu con cui marcarli per referenze future…)
    La lotteria, si dice, è una tassa sulle persone che non sanno fare i calcoli. Analogamente, i vaccini anti-influenza sono una tassa sulle persone che non capiscono nulla sulla salute.

    ww.naturalnews.com

    RispondiElimina
  21. Ragazzi dato che quest'argomento sta coinvolgendo un po tutti, perchè non apriamo una discussione sul forum http://senzacatene.forumup.it cosa ne dite?

    RispondiElimina
  22. scusate, leggo ora grazie a fb questa lista.. mi fa impressione leggere che anche Hill's, iams e eukanuba siano nella lista nera.. mai avrei supposto, davvero!
    Sapete se Trainer e Almo Nature siano a posto o meno? Non leggo neanche Forza 10 (che tuttavia ai miei dà problemi di intolleranza), sono dimenticanze, o queste marche non sono testate sugli animali davvero?

    RispondiElimina
  23. ho letto che anche i prodotti NON testati su animali , sono sempre formati da INGREDIENTI Comunque TESTATI SU ANIMALE .=((((. non se ne esce ...S.

    RispondiElimina
  24. Scusate, solo una domanda....forse è riportato in qualche post ma a me può essere sfuggito... qual è la fonte di questo post originario? Dove hai trovato questi dati, i nomi delle aziende, i prodotti?
    Poi concordo con chi dice che forse può essere più utile un atteggiamento propositivo (ho apprezzato chi è intervenuto con anche delle soluzioni pratiche e non solo con la solita denuncia). Chi li conosce, posti dei prodotti che non sono stati testati su animali (cosa ben più difficile da reperire immagino) e ci aiuti a migliorare nella gestione della vita quotidiana. Che il resto fosse uno schifo lo sapevamo già da almeno 60 anni...
    A.

    RispondiElimina
  25. Se può interessarvi Denkadog è un prodotto per cani e gatti assolutamente non testato su animali.
    Esiste anche un prodotto per cani vegetariano, fatto con proetine della soia, senza carne nè pesce.

    RispondiElimina
  26. intanto volevo ringraziarvi per avere utilizzato una mia foto , i 3 bei ragazzi su sono da sin Luke, Neo e Woopy , sono 3 dei miei amori ,poi volevo segnalare Nova food come mangime per cani e gatti Italiano che non testa, Importante comunque differenziare il prodotto non testato da ingredienti non testati ovvero: a volte il prodotto finito non é testato e mettono la dicitura prodotto non testato su animali poi la fregatura é che sono testati i vari ingredienti, prosdotto e ingredienti non testati sono omino bianco, drago e nivea tuta la linea. Ciao Elena Dog's Life

    RispondiElimina
  27. perdono per gli errori di battitura scrivo veloce, male e non rileggo....:)Elena

    RispondiElimina
  28. E' vero hai ragione, bisogna verificare questa cosa. Come vi ho scritto sopra Denkadog non testa il prodotto finale sugli animali e nemmeno le materie prime dirette e indirette. Il mangime è fatto in Olanda e la normativa è severissima e non esistono nemmeno certi allevamenti intensivi come ne esistono qui da noi :(

    RispondiElimina
  29. Wow quanto è piccolo il mondo, davvero i tre cani sul banner sono tuoi Elena? Per chi mi ha chiesto dove ho trovato il materiale rispondo che è frutto di una ricerca sul web e che non sono un gionalista ma solo un amante dei cani in particolar modo e di tutti gli animali che cerca di far conoscere più verità possibili. Grazie a tutti per i commenti e grazie a chi ci ha linkato su facebook.

    RispondiElimina
  30. Ecco una lista completa dal web http://www.lavocedeiconigli.it/lista_%20nocruelty.htm

    RispondiElimina
  31. Sono pienamente d'accordo sull'idea dell'anonimo del 15/08/09 delle 14.01, cioè di fare la lista di quei prodotti non testati e quindi da poter comprare, immediatamente scartiamo e boicottiamo gli altri. grazie michela

    RispondiElimina
  32. per tutti quelli che dicono di preferire sacrificare la vita di milioni di animali che quella di un uomo.......MA CHE DIRITTO AVETE DI TOGLIERE LA VITA AD UN ESSERE VIVENTE, ANCHE SOLO UN TOPINO ????? EHHHH????
    Con questo non sto dicendo che dobbiamo testare i prodotti sugli uomini, ma che bisogno c'è di testare, BASTA!!!!
    abbiamo già milioni di prodotti diversi, ma cosa vogliamo di più??? raggiungere la perfezione????
    i test sugli animali sono inutili, crudeli, umilianti, degradanti....e in ogni caso gli effetti che alcuni prodotti hanno sugli animali, sull'uomo possono cambiare.
    Esistono marche che nn testano i prodotti sugli animali, allora documentiamoci e compriamo solo quei prodotti.
    Certo, è MOLTO difficile, perchè la maggior parte dele aziende testa sugli animali.
    Quando state per comprare uno di quei prodotti testati su animali, pensateci due volte e immaginatevi le atrocità che hanno subito quelle creature.
    La malvagità dell'uomo non ha confini, siamo arrivati al punto di considerare gli animali come usa e getta, dobbiamo solo VERGOGNARCI!!!
    e ricordiamo " IL LIVELLO DI CIVILT à di un popolo si misura dal rispetto che esso nutre per gli animali. Ghandi"

    RispondiElimina
  33. scusate..so che non centra con la sperimentazione sugli animali, ma potete dirmi come si fa a capire da che tipo di allevamento provengono le uova che si comprano al supermercato( in batteria, biologico, all'aperto, a terra....) ???
    Perchè spesso non si pensa a ciò che passano le galline degli allevamenti...è una cosa atroce, come quella degli esperimenti sugli animali.
    Le galline sono costrette a vivere tutta la vita in gabbie minuscole, in capannoni illuminati artificialmente, e non vedranno mai la luce del sole, sono costrette a produrre uova tutto il giorno, nutrite con mangimi di origine animale e costrette a ingozzarsi.
    Tutto ciò è inammissibile!!!!!
    Io possiedo alcune galline che lascio razzolare per il giardino, e non potrei mai pensare di farle vivere in quelle condizioni, come tante macchinette.
    perciò boicottiamo le uova degli allevamenti in gabbia o in batteria, e compriamo solo quelle di allevamenti all'aperto!!

    RispondiElimina
  34. ho trovato un sito che dovete visitare!!!!
    andate su"LAV galline libere", e leggete!!!

    RispondiElimina
  35. Praticamente tutti....bisognerebbe fare una lista di quelli NON testati su animali, sperando cosi di potersi orientare più facilmente...

    RispondiElimina
  36. abberrante!!!!sto pensando di fare la scelta degli eremiti,che tra l'altro non hanno eritemi e sfoghi,questo consumismo di m...ci stà portando ad un punto di rottura tra l'uomo e la natura,proprio il dono più grande dell'uomo e voi gente di quattro soldi,che non siete in grado di trovare metodi diversi (voi che siete in alto) dovreste incentivare il popolo o almeno INFORMARLO,non credo vi manchino i mezzi per farlo!!!!siete solo dei mercenari ma un giorno tutto finirà pure i soldi che avrete fatto sporchi si sangue!!!!

    RispondiElimina
  37. Praticamente tutte le cose che usiamo sono state testate sugli animali!!! :(

    RispondiElimina
  38. ... praticamente tutto ...

    RispondiElimina
  39. Maria Rosa Brunetti13 settembre 2010 23:38

    Mi chiamo Maria Rosa e sono animalista pultroppo prima di vedere i significati di questi prodotti ,qualcuno ne compravo,non molti alcuni...Ma non sapevo ...ora che sò di sicuro non li prenderò più .Comprerò prodotti vegan

    RispondiElimina
  40. Alcuni sono rimasti sconvolti perchè nella lista nera ci sono nomi di aziende produttrici di alimenti per animali.
    Un consiglio, quando compriamo da mangiare al nostro pet è bene leggere la lista ingredienti, ci sono molte marche che producono cibi naturali ovvero con una altissima percentuale di carne per quanto riguarda cani, gatti furetti ecc oppure semi ,germogli e niente coloranti per quanto riguarda conigli,pappagalli ecc.
    Per quanto riguarda la lista...premetto che sono 20 anni (e io ne ho 21) che vivo con degli animali e non potrei farne a meno!E tutti sono sempre stati trattati molto dignitosamente( dignitosamente per me non vuol dire che vengono tartassati di abiti e cavolate varie del momento,tortura anche quella per gli animali.)Cibo sempre buono ,acqua sempre fresca,cuccia sempre pulita e asciutta,cure mediche,amore e tempo dedicato a loro.
    sono una persona che accetta i pareri di tutti anche se posso non condividerli...
    Quello che non condivido è testare dei prodotti superflui sugli animali...es per pulire la casa credo che esistano prodotti naturali...
    Per le donne esistono trucchi naturali che anzichè durare 24 ore nè dureranno 4...
    La maggior parte delle donne usa questi trucchi tralasciando che sono dannosi anche se sono stati testati...
    Esistono anche colonie o acque per il corpo molto valide con un costo inferiore e spesso molto più buone dei profumi commerciali di marca...
    Non voglio imporre nulla a nessuno, i miei sono solo suggerimenti...
    Il mondo credo che non si possa cambiare...però io ho più soddisfazione a vedere il mio pet contento che usare uno sgrassatore che funziona...

    RispondiElimina
  41. bastardi senza anima!mi riferisco a coloro che ignorantemente ancora sono convinti che sfruttando gli animali si possano fare passi avanti!è ERRATO ERRATO state sbagliando tutto!vi siete mai posti la domanda che la scienze e grande esiste e a fatto tanto bene,ma visto che siamo nel 2012 non credete che visto che ce tanta intelligenza lo si potrebbe fare la stessa cosa senza sfruttare le vite di questi poveri animali?vivono nel terrore giorno dopo giorno della loro vita, e visto che siamo tutti bravi a parlare perche non guardate dei filmati che ci sono su yuotube perquando riguarda largomento e vedrete che al mondo ci sono dei psicopatici senza cuore a piede libero.sappiamo bene tutti cosa succede li dentro giuro che farei a loro questi esperimenti sono arrabbiata e il nostro silenzio o rimanendo seduti non li aiuta di sicuro.riuniamoci e facciamo chiudere queste aziende del cazzo e che siano maledetti da dio se la su esiste un dio a questo punto.

    RispondiElimina
  42. chi fa queste cose è veramente un pezzo di merda non vi vergognate? anche gli animali soffrono come noi.. non è giusto che solo perchè sono meno intelligenti di noi(e poi è ancora tutto da vedere) debbano soffrire così tanto.. pensavo che della gente così stupida e ignorante non esistesse più.. non serve fare esperimenti sugli animali ormai è una cosa inutile vorrei vedere quelle persone in quelle condizioni sottoposte a quelle torture, gli animali non farebbero mai queste cose a noi. mi vergogno di appartenere alla razza umana

    RispondiElimina
  43. ricordatevi che gli animali hanno le stesse virtù dell'uomo ma senza i suoi vizi...

    RispondiElimina
  44. ....come vorrei essere vegetariana..ma purtroppo e dico purtroppo non riesco ad eliminare la carne di maiale e pollo..e non me ne faro mai perdono..il resto l'ho eliminata tutta ma queste 2 proprio nn ci riesco..ai miei cagnolini dò solo trainer natural..contiene carni animali ma almeno nn è testata..la ricerca va avanti e secondo me nel 2013 fà ridere continuare i test su gli animali..non ci vuole un gran scenziato per capire che gli effetti sono diversi..mio padre era un'animalista convinto..per lui un animale era un essere sacro..aveva una malattia chiamata LAC (lupus anticoagulant) che gli portava trombosi a gli arti inferiori..si sottopose a test facendo lui stesso da ''cavia'' adesso grazie al suo sacrificio e a quello di tanti come lui si è ad un paso dalla scoperta della cura della sclerosi multipla..sono 2 cose che sembrano estranee tra loro..a ma la S.m. si è scoperto che è dovuta ad un trombo che ostruisce una vena del cervello (ecco il filo che le collega) !! ..mio papà nn ce l'ha fatta per altri motivi..ma è anche grazie a lui che i malati di s.m. sono tornati a sperare..TUTTO CIò SENZA TEST SU ANIMALI..

    RispondiElimina